CLICCA QUI

 
   
 

COME ARRIVARE IN VALLE CAMONICA

La Vallecamonica
 
 
 
       

 

CLICCA QUI !!
 
 
 
 
 

Vallecamonica  |  Località Turistiche   |  Cemmo

 

 
 

CEMMO

 
Cemmo in Valcamonica
   
 

Cemmo è una piccola frazione (m 415) di Capo di Ponte posta a ovest del paese, fu nel medioevo sede pievana tra le maggiori della valle e, dopo Cividate, la più antica. Lo testimonia la romantica Pieve di S.Siro abbarbicata sulla parete rocciosa all'ingresso dell'abitato. La chiesa venne costruita alla fine del sev. XI , forse su un edificio longobardo del sec. VIII; il campanile è del sec. XV , epoca in cui la costruzione venne rimaneggiata. Privata del suo ruolo pievano nel 1580, decadde e venne spogliata dei suoi arredi; dovette attendere fino al 1912-1914 per un primo restauro. L'irregolare planimetria si adatta alla forma del terreno e le tre absidi, divise da sottili lesene, guardano a Est verso l'Oglio , definendo anche il perimetro della sottostante cripta.

Sul fianco destro un elegante portale romantico conduce all'interno a tre navate, austero ma mosso, da felici effetti chiaroscurali ottenuti col ritmo degli archi e delle colonne e con la sopraelevazione dei gradoni del presbiterio.

 

Gli affreschi sono del '300 e '400 (la Madonna alla parete destra è datata 1479); Il Crocifisso ligneo del presbiterio è forse del '400 . Nella navata sinistra è un fonte battesimale a immersione in un sol blocco di pietra .
Sotto l'abside è la cripta a tre navatelle (una con volte a botte) della precedente costruzione longobarda. Scendendo a Ovest della pieve si raggiungono i Massi di Cemmo , importanti per le figure incise dai camuni. Accanto il Museo didattico d'arte e vita preistorica guida alla comprensione delle antiche testimonianze camune. A Cemmsi trovano alcune antiche abitazioni, ben esemplificate dalla casa del '500 al n. 4 di via Tolera, il cui portale enfatizza il rapporto tra gli spazi interni del cortile con le loggette e gli spazi comunitari. La parrocchiale di S. Stefano, più volte rimaneggiata e quasi totalmente rifatta nel 1897, conserva solo in parte l'antico impianto romantico; all'interno sono dipinti del '600 e del '700, tra i quali la pala dell'altare maggiore di Francesco Savanni (1771).

     

 

 
 
 
       
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
     
 
       
       
   
 
    Scopri la Vallecamonica  |  Estate  | Inverno  | Strutture Ricettive  | Aziende on line  
    SiteMap | Cerca nel sitoPubblicità su Vallecamonica.info  |  Note Legali  | Home  
       
    note legali