CLICCA QUI

 
   
 

COME ARRIVARE IN VALLE CAMONICA

La Vallecamonica
 
 
 
       

 

CLICCA QUI !!
 
 
 
 
 

Vallecamonica  |  Località Turistiche   |  Saviore dell'Adamello

 

 
 

SAVIORE DELL'ADAMELLO

       
 
Saviore dell'Adamello: la storia
Val Adamè (foto Marta Appolonia)
 
Il territorio del comune di Saviore dell'Adamello (mt 1210 ab. 1165) era già abitato dall'uomo fin dall'epoca antichissima, lo dimostrano le incisioni rupestri e i reperti ritrovati presso il lago d'Arno.
Nel 1337 Giovanni e Graziolo da Cemmo infeudarono il comune mentre nel '400 erano i Della Torre di Cemmo che riscuotevano le decime; nel '500 ebbe influenza la famiglia dei Lodrone.

Quando si formarono i liberi Comuni italiani, anche Saviore si libera dal dominio dei signorotti locali. Sotto il governo di Venezia, a metà del '600, assume importanza il passo di Campo, la più breve via di comunicazione tra la Vallecamonica e Venezia; infatti da qui travalicavano eserciti, contrabbandieri, briganti e mercanti e arrivava in Valle il sale. 

Nel 1651 un grosso incendio distrusse interamente il paese. In epoca napoleonica il notaio di Cividate Bonafini era a capo di un gruppo anti-giacobino che saccheggiò e danneggiò il paese.
 
 
 
 
 

Alla fine dell''800 la posizione isolata e la scarsità di risorse indussero gli abitanti a un'emigrazione diffusa, durata quasi fino ai giorni nostri, nonostante la positività, per l'economia locale, della realizzazione, nel primo decennio del '900, di tre importanti centrali idroelettriche.

Durante la Prima Guerra Mondiale, Saviore fu zona di trincea sul confine al Passo di Campo che conduce in Trentino e durante la resistenza ha visto consumarsi gli eroici sacrifici dei partigiani, soprattutto nel maggio 1944, quando i nazi-fascisti effettuarono dei rastrellamenti, portando morte e distruzione nel paese.
Oggi Saviore dell'Adamello è una località di interesse turistico estivo.
La sua posizione geografica infatti, la rende un' ottima base di partenza per escursioni anche in alta quota (gruppo dell'Adamello), e una meta turistica ideale per soggiorni rigeneranti in completo relax immersi nella natura del Parco Naturale dell'Adamello.

la Valle Adamè (foto Marta Appolonia)
 
Numerose sono le escursioni naturalistiche ed alpinistiche verso incantevoli laghi alpini (Arno, Salarno, Bos) o verso cime montuose di rara bellezza (Pian della Regina, cima Campelio, monte Re di Castello, cima Adamello).
 
 
     

 

 
 
 
 

 
 
 
 
 
     
 
       
       
   
 
    Scopri la Vallecamonica  |  Estate  | Inverno  | Strutture Ricettive  | Aziende on line  
    SiteMap | Cerca nel sitoPubblicità su Vallecamonica.info  |  Note Legali  | Home  
       
    note legali